Il Capo del Mondo – 3

Il Capo del Mondo – 3
di Paolo Rosti
(dal profilo facebook di Paolo Rosti, marzo-aprile 2019)

Spessore 1, Impegno 1, Disimpegno 3

12 marzo 2019
Sono molto malato, malato molto, so fissato… ho de e cose che me fissano…

15 marzo 2019
La sentite la ritmica di Keith, ipnotica…

17 marzo 2019
Ho letto anche di amici che se la sono presa con Greta. Se avessero la metà delle sue palle invece che lamentarsi farebbero di meglio che rompere i coglioni. Invece rompono i coglioni. Questa è una roba che aborro, come direbbe Mughini, poi appenderei anche lui, è una vita difficile per me. Ma questi si credono scienziati, ahahahahahahaha, si di sto cazzo, quello che racconta greta per adesso è scienza. Comunque non cagatemi il cazzo, mai.

18 marzo 2019
Allora, Verona, congresso delle famiglie mondiale. Tesi: per gli omosessuali pena di morte. Ora, sono opinioni libere, come ebrei al gas. Opinioni. Dico la mia opinione: chi ha queste opinioni e ha il grandissimo coraggio di esprimerle, andrà in contro, per mia semplice opinione, alla sanzione di randellate che li ridurrà a brandelli di essere umano. Coma, forse, morte subitanea, meglio, per loro intendo. Tertium non datur. Poi ci sono gli opinionisti, beh, con quelli il conto è aperto. Volevo ora che ci penso aggiungere un paio di cose. Chi ha conosciuto la pratica dell’antifascismo militante non ride, perché sa quanto fosse duro, e pure controverso. A Milano le cose sono rimaste sotto controllo, a Roma ne sono uscite. A Roma sparare era la pratica comune da una parte e dall’altra. Io sono di Milano, mai abbiamo pensato di uccidere un fascista, anche se è successo. Con questi è diverso, questi son fanatici medievalisti che vorrebbero, per dirne una, che la donna fosse considerata una schiava, l’Isis gli darebbe il nobel. Ora, con questi discussioni non se ne possono fare, ma si può sparargli in faccia, nelle gambe, rimandarli nelle catacombe da cui vogliono uscire. E’ violenza? Sì, è violenza, ci si difende con le armi quando ti vogliono togliere la vita che fai. Auguri, sarà durissima, morirete in tantissimi.

20 marzo 2019
Anni fa scrissi un pezzo su Fausto & Iaio. Lo pubblicò Repubblica. Grazie a Zita, era una ricostruzione dal vivo della sera, della notte e del giorno dopo. La mia conclusione era ed è che non si poteva slegare il duplice omicidio a Milano, dal sequestro Moro, due giorni prima. Il clima potete immaginarlo, ma non viverlo, Fauso & Iaio è un delitto dei servizi, deviati o no, infatti non hanno mai preso nessuno, volevano mandare il paese a catafascio, peraltro Cossiga anni dopo lo ha detto esplicitamente, non riferendosi al fatto specifico, ma come strategia. Ci sono andati a un pelo dal riuscirci, perché le idee che circolavano erano a dir poco insensate, pericolose, e disastrose. Ma ci abbiamo pensato. Abbiamo rinunciato, per fortuna. Non avremmo certo vinto niente, ma cero la avremmo pagata cara. Fausto & Iaio non c’entravano niente, ma erano un facile bersaglio ben individuato, che hanno pagato la politica di quel tempo, bellissimo e nefasto.

Il Capo del Mondo

20 marzo 2019
Leggete, informatevi, studiate. E la sera, quando tornate a casa, date una carezza ai vostri bambini e dite loro che è una carezza del CDM.

23 marzo 2019
Per dirla semplice, ho sognato quel sogno, roba vecchia e avantissima, la realtà è che non ce la fate. Siamo là, nella antichità. La coppia è quella roba lì, fissa, bloccata dai meccanismi sociali vincenti, tu sei un pazzo
un pazzo pervertito, malato magari, certamente non socialmente utile, non procrei, non ti interessa avere rapporti stabili, sei un asociale quindi. Sei inutile. E effettivamente essere inutile è la cosa migliore che possa sperare. Stasera ho deciso di essere inutile. Forse la migliore cosa che ho mai fatto nella vita. Vaffanculo.

27 marzo 2019
La famiglia naturale CDM rules. Una nera, una bianca, una gialla e anche altre a piacere. Convivenza more uxorio ovviamente. Libertà di interazione con chicchessia. Gelosia bandita, comprensione obbligatoria. Se po fà, è una pura questione culturale. Le convenzioni si fanno e si disfano. Il CDM vi aspetta, perché il CDM è fiducioso, positivo, allegro e cazzone. E anche questa è cultura, ma molto elevata.

28 marzo 2019
Famiglie mondiali (?) di verona, tre opzioni: i roghi, i mitra, più pratico, campi di rieducazione, più complicato e inutile alla fine. Chessifà con sta setta di invasati? Si fa come i curdi con l’isis, si combatte fino alla eliminazione dell’ultimo baluardo. La Storia, anche recente, insegna, i curdi hanno insegnato molto, impariamo e portiamo a casa. Verona dà un piccolo vantaggio, nomi cognomi indirizzi. Abbiamo tutto ciò che serve. Adesso correre.

30 marzo 2019
Secondo la Maglie è in corso un attacco MONDIALE alla famiglia naturale. In effetti dopo le scie chimiche e la terra piatta ci sta un bell’attacco MONDIALE alla famiglia naturale. Probabilmente l’attacco arriva da una lontana galassia popolata da alieni depravati. Guidati da Cthuluh.

31 marzo 2019
Ok, si dice spesso, oops, abbiamo perso qualcuno, già. succede. i questo caso credo che abbiamo perso un pezzettino di futuro, lei aveva quella roba lì, magica, semplice, peccato fosse malata, tossica. Non lo vuole mai nessuno, ma succede spesso, che peccato diciamo dopo, tutti lo diciamo, ricordo amici che se ne sono andati, sapevi tutto e non facevi niente, forse perché non c’era un cazzo da fare, dopo è sempre facile, in questi mesi mi chiedo tante cose, è probabile, è inutile.

7 aprile 2019
Mi son visto L’ora più buia. E’ il mio genere. Vorrei oggi un uomo così. Non ce lo abbiamo, e ci avviamo verso ore buie, che finiranno male, ma nel caos, sarò in mezzo a una strada, intercettarne uno varrà per me una piccola gioia. I denti spezzati li lascerò per terra, il sangue lo guarderò con distacco, non mi ha mai impressionato, se sarà un ragazzo lo porterò al pronto soccorso e gli parlerò. Se sarà adulto, beh, saranno cazzi suoi.

8 aprile 2019
Bene, ora sappiamo che Stefano Cucchi è stato pestato dai carabinieri. E niente, Giovanardi ora cosa dice?

8 aprile 2019
Andate avanti, io lo spero, prima o poi la Storia e le sue forze vi farà fare i conti. Stiamo rifacendo piazzale loreto, sarà un caso, siamo pronti ad accogliervi amici. A testa in giù. Succederà, succederà.

8 aprile 2019
Abbiamo la memoria lunga e il braccio forte nel colpire. Renderete conto di tutto, è solo questione di tempo, e tu, fascio di merda, sarai ancora abbastanza giovane per rammaricarti di aver buttato la tua vita in un fosso.

13 aprile 2019
Diciamo che in questo paese c’è una fetta, magari piccola, molto stanca, e arrabbiata. E’ quella fetta che vi farà a fette. Ragazzi, quando inizierà, l’idea di pietà sarà stata consumata dalle nefandezze che avete fatto. Sotto gli occhi del mondo intero, non siamo nel 39, vediamo tutto, segniamo tutto, pagherete tutto. Tutto, è una garanzia. Quei giorni, che verranno, saranno brutti, e so già che già da oggi qualcuno li condanna nel nome di una pace teorica, vaffanculo, lo dico prima, quando comincerà sarà sangue che scorre, piangete ora perché dopo sarà tardi, e i codardi e i parolai, o gli ebeti, si fotteranno davanti alla realtà. Che sarà fatta di merda, sangue, tristezza, ospedali, e obitori. Ben vengano, finalmente.

17 aprile 2019
So cosa ho perso, e so cosa non ho più trovato, o quasi. Sono abbastanza solo da farmi le mie regole. Regole che seguo come il mio piccolo decalogo. Ma valgono solo per me, non le imporrei mai a nessuno, e nessuno può impormi le sue. Chi ci provasse andrebbe incontro a una strada lastricata di guai, problemi, poi peggio. Ho l’età, i mezzi, e la volontà per farlo. Per il resto son sempre generoso, ridanciano e guascone. Non sbagliatevi però. Non perdete tempo, non illudetevi, non vi entusiasmate. Sono solo un uomo grigio che vi può fare ridere una sera. Una sera.

18 aprile 2019
Eccoci, altri tre dei grandi contemporanei se ne vanno. Siamo chiari, erano dieci anni almeno che loro spingevano, push the limits si dice, vai oltre, e lì sei in quel territorio, tu lo fai perché ami la vita oltre te stesso e non puoi vivere che così, per essere vivo, ma vivi in un territorio dove la morte ti ha già preso un piede, e se non sei supportato da un po’ di culo, indispensabile, finisce male. L’importante è che, come dopo la recentissima morte di Daniele e Tom al Nanga, non ci sia nessuno che straparla di morale, di giusto o sbagliato. Adios ragazzi, adios Ansijor, David, Jess. E’ stato un privilegio seguirvi nelle vostre idee e realizzazioni. Siete grandi.

25 aprile 2019
E anche quest’anno la solita banda di sedicenti difensori della palestina, coperti dietro la bandiera palestinese, ha contestato e insultato la Brigata ebraica, non solo, se la sono presa anche coi rappresentanti dei tanti lager nazisti. Ora, detto che questi piccoli squadristi sono anche ignoranti come capre, infatti guarda caso i palestinesi di allora erano alleati di Hitler a tutti gli effetti, sarebbe il tempo di farla finita con questa ignobile pagliacciata, una provocazione obiettivamente fascista, sarebbe ora che si impedisse a questi mascalzoni di parlare, gridare e agire. Per quanto mi riguarda i compagni che sbagliano non esistono più, esistono i nemici, e come tali vanno trattati. Punto. Se qualcuno avesse intenzione di prendere le loro parti lo consiglio vivamente di farlo a casa sua, questa è la mia pagina, e questo non è un dibattito. Coi fascisti, di fatto, non discuto, come disse Pertini, il fascismo non è un’opinione, è un crimine.

27 aprile 2019
Dedicato ai tanti che “io non sono né di destra né di sinistra”. Che poi di solito significa che sono di destra e si vergognano.

28 aprile 2019
Quante e quanto impossibili definizioni di Arte ci sono nelle storia? Ecco, per me è chi sposta la percezione che abbiamo di noi come esseri umani, la faccio breve, dai tempi dei tempi musicisti, scrittori, poeti, cantastorie, pittori, avventurieri, viaggiatori, velisti e scalatori, scienziati, Messi,
quelli che ci fanno vedere cosa possiamo fare, e che sembra a volte demente a volte impossibile altre stupido, spericolato in senso lato. A loro va il mio grazie per essere esistiti e continuare ad esistere. Si vede eh che son malato e non ho un cazzo da fare?

2
Il Capo del Mondo – 3 ultima modifica: 2019-06-26T04:48:41+01:00 da Totem&Tabù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.