Ci aveva avvisati

Ci aveva avvisati
di Lorenzo Tosa
(dal profilo facebook dell’autore)

Solo un paese che ha smarrito il più elementare alfabeto civile e costituzionale può assistere in silenzio a un vicepremier di minoranza di un esecutivo che apre la crisi di governo, convoca il Parlamento ed evoca lo scioglimento delle Camere, come se fosse contemporaneamente il Presidente del Consiglio e il Presidente della Repubblica in carica.

Solo un paese che ha perso ogni dignità può accettare senza battere ciglio che un capopartito chieda di essere investito di “pieni poteri”, neanche fossimo nell’ottobre del 1922.

Solo un paese che ha perduto completamente il senso delle istituzioni può rimanere zitto mentre un ministro si rivolge a parlamentari della Repubblica eletti invitandoli ad “alzare il c***” e presentarsi in Aula il prossimo lunedì (oggi, 12 agosto 2019, NdR), come se fossero pedine alle sue dipendenze.

Non siamo più di fronte alle sbruffonate di un cialtrone sulla spiaggia con un Mojito in mano. Queste sono prove tecniche di regime. E, se può fare tutto questo, se può spingersi tanto in là, non è solo per i 10 milioni di italiani che lo applaudono, ma per i 50 che stanno zitti.

Ogni nostro silenzio, ogni nostro arretramento, è un segnale di resa della democrazia e delle istituzioni. È una tacca in più nella discesa verso l’abisso e un piccolo assaggio di quello che sarà. I campanelli d’allarme nella storia suonano sempre fortissimi, solo che non ci sono mai abbastanza orecchie ad ascoltarli.

Poi non dite per nessuna ragione al mondo che non vi aveva avvisati.

0
Ci aveva avvisati ultima modifica: 2019-08-12T04:52:50+02:00 da Totem&Tabù

8 pensieri su “Ci aveva avvisati”

  1. 8
    Riva Guido says:

    Il popolo italiano è stato sapientemente educato a campare nutrendosi di aggiramenti di leggi e divieti. E quando uno ha la panza piena se ne fotte di tutto e di tutti e niente più lo riguarda e i manovratori possono continuare ad agire indisturbati. Delinquere non è un diritto e tanto meno un dovere! Chi tollera l’illegalità è perché ci convive e di certo non perché fa il poliziotto.

  2. 7
    giovanni says:

    santa pazienza, Cominetti!!!! 
    non viaggio perché guadagno meno di 900€/mese e ho 4 figli
    la “buona ” musica: potrebbe graziosamente indicarmi un paio di autori/opere?
    letture: spostamenti compresi lavoro 14 ore/giorno, spesso festivi compresi. mi suggerisca comunque delle “buone” letture
    sono fisicamente malconcio e la sfido a trovare grazia in me stesso.
    cordiali saluti
    p.s.: se mi indicasse anche dove apporre la croce alle prossime (speriamo) elezioni ……

  3. 6

    Quello è un ignorante eletto da ignoranti.
     
    Purtroppo chi “non viaggia, non ascolta (buona) musica, non legge e non trova grazia in se stesso” teme ciò che non conosce e si chiude in un micromondo da proteggere a ogni costo educando i propri figli a fare lo stesso. Costui è presa facile per chi sa cosa dargli e costui gli giurerà fedeltà per sentirsi protetto e garantito.Bisognerebbe essere più cazzuti nel cervello che nelle mutande.
    Ecco, ora esco dal bar.

  4. 5
    Andrea says:

    I 5stelle sono nati e cresciuti a causa di tutto questo. Ho sperato che fossero il volano per un cambiamento ma non ci stanno riuscendo

  5. 4
    Paolo Panzeri says:

    Quello che mi spaventa è che nel PD litigano e pensano di dividersi.Invece di decidersi ad abbassare la cresta e darsi da fare, continuano con il loro atteggiamento saccente….. edonistico?Come si può avere una alternativa parlamentare al governo attuale ?

  6. 3
    Luca Visentini says:

    Potremmo anche essere fuori tempo massimo, ma per me è il momento di rialzare la testa.

  7. 2
    andrea says:

    “È per l’assenza di quella politica edonistica e lasciva che ora i 50 milioni non sanno che fare, né che dire.”
    Sante parole

  8. 1
    lorenzo merlo says:

    Le circostanze della storia si ripetono.
    Ciò che ci ha mostrato è ciò che ancora vedremo in forma nuova.
    Il monito razionale non basta ora che le emozioni sono in superficie pronte ad infiammarsi.
    Ben prima che ci fosse lui quel monito doveva essere realizzato nella polititca di chi l’ha preceduto.
    È per l’assenza di quella politica edonistica e lasciva che ora i 50 milioni non sanno che fare, né che dire.
    Tra tutte le proposte possibili – ammesso ve ne siano una sporta –, quella del monito razionale avanzato ora, è la più modesta.
    Tenta di mettere al riparo chi la pronuncia e chi la fa sua per prendere le distanze dal suo prossimo, quello con le emozioni a fior di pelle.
    Ed è guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.